AVISO: fechamento do Museu da Opera do Duomo de Florença

07/maio | por Deyse Ribeiro

Um aviso muito importante para o turista que vem a Florença, um dos museus mais importantes da cidade será fechado para reformas.

No dia 19 de maio o Museo Dell’Opera del Duomo (Museu do OPA, ou da catedral) será fechado e reabrirá somente no outono de 2015, portanto mais de 1 ano de fechamento.

O fechamento será necessário para o completamente do amplamente do Museu, que reabrirá com grandes novidades:

– será a maior coleção de arte sacra do mundo (!!!) com obras prima de: Donatello, Lorenzo Ghiberti, Luca della Robbia, Antonio Pollaiuolo e Michelangelo

– terá uma sala de 36 metros de largura por 20 de altura, onde será realizado um modelo da fachada original da catedral (de 1300′), com mais de 40 esculturas originais

– uma sala onde será apresentada as 3 portas originais do Batistério restauradas, junto com as esculturas originais que ficavam sobre as portas.

Museo dell'Opera del Duomo

Museo dell’Opera del Duomo

Essa ampliação é o início de uma obra mais ampla ainda, chamada “Grande Museo del Duomo”, que pretende revitalizar a área monumental da Catedral de Florença, investindo 30 milhões de euros! Ainda haverá uma reforma geral de estrutura de reservas e percursos de visitas.

Esperamos que com essa reforma e organização de visitas (ultima fase do projeto) possamos diminuir a “mega fila” que se forma para subir a cúpula, que na minha humilde opinião deveria ser com hora marcada, e possa fazer com que o turista aproveite mais Florença, visitando outros museus além dos famosos Uffizi e Accademia.

Veja algumas das obras primas do Museu da Opa:

Michelangelo - Pietá

Michelangelo – Pietá

Donatello - Madalena

Donatello – Madalena

Sala da Decoração da Torre do sino de Giotto

Sala da Decoração da Torre do sino de Giotto

Cantoria de Donatello

Cantoria de Donatello

Porta del Paradiso - Lorenzo Ghibert - porta original restaurada

Porta del Paradiso – Lorenzo Ghibert – porta original restaurada

Donatello - Zuccone

Donatello – Zuccone

Vamos esperar então que a cúria apresente no outono de 2015 um Museu mais bonito e mais completo a cidade!

Comunicato a Imprensa original:

COMUNICATO STAMPA

Dal 19 maggio 2014 il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze chiuderà al pubblico per riaprire nell’autunno 2015

La chiusura è necessaria per portare a termine i lavori di realizzazione del nuovo museo

Il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze chiuderà al pubblico dal 19 maggio 2014 per riaprire nell’autunno 2015 in occasione dell’inaugurazione del nuovo museo, che coinciderà con il  Convegno ecclesiale nazionale  che avrà il titolo “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”  .

La chiusura è necessariaper terminare nei tempi previsti i lavori di realizzazione del nuovo grande Museo che avrà il doppio dello spazio rispetto a quello attuale, con una superficie utile di 5.250 mq di cui 2.430 espositivi e il resto destinato ad aree d’accoglienza e spazi tecnici.

Il nuovo Museo dell’Opera del Duomo avrà un allestimento razionale e allo stesso tempo evocativo, dove le opere troveranno finalmente gli spazi adeguati in grado di consentire una lettura corretta e suggestiva delle stesse. Tra le maggiori raccolte di arte sacra al mondo, con capolavori di Donatello, Lorenzo Ghiberti, Luca della Robbia, Antonio Pollaiuolo e Michelangelo, il museo raccoglie statue e dipinti eseguiti per il Battistero, Campanile e Duomo di Firenze: opere che, per motivi di conservazione o nel corso di modifiche e ammodernamenti, sono state rimosse dalla collocazione originaria e sottratte dall’uso liturgico.

Tra le sale più spettacolari del nuovo museo – il cui allestimento è stato affidato a Natalini e Guicciardini & Magni architetti – la sala dell’Antica Facciata: una vera e propria “piazza” lunga 36 metri e alta 20, dove troveranno sede un colossale modello della facciata trecentesca del Duomo e 40 statue del Trecento e primo Quattrocento che saranno esposte davanti a questa titanica ‘quinta’. Sul lato opposto della grande sala, la parete sarà costituita da una galleria su tre livelli, con una serie di aperture regolari che si affacciano sul suggestivo ambiente. Al piano terra, di fronte alla ricostruzione della facciata arnolfiana saranno alloggiate laPorta del Paradiso e la Porta Nordcon le statue del Sansovino e i gruppi bronzei del Danti e del Rustici, a cui si aggiungerà una volta restaurata, la Porta Sud del Battistero.

La realizzazione del nuovo Museo fa parte di un più ampio progetto dell’Opera di Santa Maria del Fiore di riqualificazione della piazza del Duomo e dei suoi monumenti, centro del sistema museale del “Grande Museo del Duomo”, che vedrà l’Opera investire oltre 30 milioni di euro. Mentre procede la pulitura delle pareti esterne della Cattedrale, è iniziato il restauro delle facciate del Battistero di San Giovanni Battista e dei Palazzi dei Canonici con le statue di Arnolfo di Cambio e Filippo Brunelleschi. Una serie d’interventi strutturali miglioreranno, inoltre, la fruizione dei monumenti con  nuovi percorsi di visita e  il riallestimento interno  di Santa Reparata.

Ufficio Stampa Opera di Santa Maria del Fiore

 Fotos: Wikipedia Commons, pois não é permitido fazer fotos dentro do Museu

Leia também:

tag: Opera do Duomo de Florença



Publicidade

Compartilhe este conteúdo:


Por Deyse Ribeiro
Twitter - Facebook - Google Plus - Instagram - RSS

Participe e dê seu pitaco!